Cena In Padella Media Pasta Pasto Pesce Primi piatti Pronto in 30 min Ricette

Spaghetti alle Vongole

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Un grande classico della tradizione culinaria italiana, la pasta con le vongole.
Uno dei piatti più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.
Tutte le volte che mi è capitato di mangiarlo fuori, le vongole nel piatto si potevano contare sulle dita di una mano e la pasta sapeva di spremuta di aglio.
Sarà che non mi piace l’aglio ma credo che, in ogni caso, l’aglio usato in abbondanza in abbinamento con il pesce voglia nascondere qualcosa: pesce non freschissimo o in poca quantità o con poco sapore perchè allevato..
A nostro avviso l’aglio può essere un prezioso alleato in cucina (non tanto per le relazioni sociali) ma va assolutamente dosato.
Insaporite l’olio con uno spicchio di aglio in camicia schiacciato e rimuovetelo subito.
Sarà più che sufficiente.
Oppure, nel caso della pasta con le vongole, potete non usarlo.
Basteranno dei gambi di prezzemolo, tanti gambi di prezzemolo.
Vi insaporiranno l’olio e non vi servirà altro che delle buone vongole o lupini italiani!
Iniziamo subito!

INGREDIENTI per 4 persone

  • 1 kg di vongole italiane
  • 5/6 gambi di prezzemolo, 3 cucchiai di foglie tritate
  • 1 spicchio di aglio (facoltativo)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 320 gr di spaghetti
  • Olio Evo

VERSIONE ITALIANA

PROCEDIMENTO

Far aprire le vongole in una casseruola con abbondante olio insaporito con uno spicchio di aglio schiacciato e rimosso, i gambi di prezzemolo, coperte.
Prelevare le vongole dalla pentola, con una pinza, mano a mano che si aprono, sgusciarne una parte e privare, l’altra metà, della valva senza mollusco.
Filtrare l’acqua che avranno rilasciato le vongole, durante la cottura, e mettere da parte.
Tuffare gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata.
Trascorsa la metà del tempo di cottura degli spaghetti, prelevarli con un pinza e tuffarli in una padella dove avrete scaldato qualche cucchiaio di olio con qualche gambo di prezzemolo e continuare la cottura “risottando” la pasta aggiungendo l’acqua rilasciata dalle vongole durante la cottura (ovviamnete scaldata) e se, necessatio, un pò di acqua di cottura degli spaghetti.
E’ importante che il liquido venga aggiunto bollente, poco per volta, perchè quando la pasta arriverà a cottura l’acqua o il brodo dovranno essere completamente assorbiti.
Terminata la cottura spegnere e aggiungere le vongole e il prezzemolo fresco tritato.

The Visitor Cooks

Daniela&Alessandro 2 italian foodies visiting cooking schools in the world to share their tradition and knowledge about real and authentic Italian food.

Write A Comment