Cena Media Pasta Pasto Pranzo Primi piatti Pronto in 60 min Ricette Senza Uova Vegetariana Verdure

Ravioli di Borragine

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Fare la spesa al mercato in questa stagione è meraviglioso! I banchi sono pieni di erbe e verdure colorate e profumate.
Appena ho visto i mazzetti di borragine non ho resistito e ho deciso che l’avrei utilizzata, come da tradizione, per il ripieno dei ravioli.
I miei ravioli sono di pasta di semola, senza uova, così è più leggera e adatta in caso di allergie o intolleranze.
Questa volta non posso dirvi che la ricetta è semplice perchè richiede tempo, pazienza, qualche accessorio da cucina e un pò di abilità!
Però seguendo il video, dopo qualche prova farete dei ravioli perfetti.
E’ molto divertenti coinvolgere i bimbi nella preparazione, Mattia (2 anni) si diverte a girare la manovella della macchina per la pasta!
Magari ci vuole più tempo ma è sicuramente un bel modo per passare un pomeriggio piovoso!
Con il video e la ricetta sarà abbastanza semplice!
Ecco gli ingredienti!

INGREDIENTI per 4 persone

PER LA PASTA:

  • 280 gr di semola di grano duro rimacinata
  • 160 ml di acqua
  • un pizzico di curcuma
  • un pizico di sale

PER IL RIPIENO DI 25 RAVIOLI CIRCA:

    • 300 gr di borragine (tre mazzetti circa)
    • 250 gr di ricotta
    • 80 gr di pecorino grattuggiato
    • noce moscata
    • sale

PER IL CONDIMENTO:

      • 100 gr di burro da panna centrifugata
      • 4/5 foglie di salvia

VERSIONE ITALIANA

PROCEDIMENTO

Iniziare prepaparando il ripieno il giorno prima e far riposare tutta la notte in frigorifero.
Lavare con cura le foglie di borragine, asciugare e tagliare a listarelle.
Scaldare due cucchiai di olio evo in una padella, sul fuoco con uno spicchio di aglio schiacciato o un pezzetto di scalogno e saltare, velocemente, le verdure.
Eliminare l’aglio o lo scalogno, far raffreddare, eliminare l’eventuale acqua e tritare al coltello.
Mettere la borragine tritata in una ciotola e mischiare con la ricotta e il pecorino.
Salare e mettere il composto con un cucchiaio in una saccapoche usa e getta e riporre in frigorifero.
IL GIORNO SEGUENTE: mettere la farina con la curcuma e il sale su una spianatoia o in una ciotola, formare al centro la classica fontana e aggiungere l’acqua poca per volta, lavorando l’impasto con le mani.
Lavorare energicamente per 10 minuti, formare una palla e lasciarla riposare coperta a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo, tirare la pasta con l’ausilio di una macchina per la pasta, formando delle sfoglie molto sottili (ho utilizzato lo spessore 7 della mia macchina).
Riempire con la farcia (guardate il video che ho preparato per voi), piegare in due la pasta e tagliare i ravioli con gli appositi stampini (che vi aiuteranno a sigillarli) o con una rotella (in questo caso assicuratevi che siano ben chiusi schiacciando tutti i bordi con i rebbi di una forchetta).
Lasciar riposare i ravioli in un luogo fresco, coperti per 30 minuti circa.
Lessateli in abbondante acqua salata con un filo d’olio per evitare che si incollino, scolateli con mestolo forate assicurandovi che non siano pieni d’acqua e tamponandoli leggermente con un canovaccio, se necessario.
Condire i ravioli con burro fuso, salvia e parmigiano.
Buon appetito!

The Visitor Cooks

Daniela&Alessandro 2 italian foodies visiting cooking schools in the world to share their tradition and knowledge about real and authentic Italian food.

Write A Comment