Category

Pronto in 30 min

Category

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Da quando sono diventata vegana al 95% sono sempre alla ricerca di nuove ricette buone e gustose da proporre alla mia famiglia.
Ho fatto tanti tentativi di polpette vegetali con lenticchie, piselli, con le verdure, con ceci e tofu, con gli spinaci e le patate ma, quasi sempre, per ottenere un buon risultato ho dovuto metterci un pò di formaggio (pecorino o parmigiano).
Ieri, ero particolarmente ispirata e ho deciso di provare una nuova ricetta per le polpette di ceci.
Sembrano semplici ma se non ci vuoi mettere l’aglio (se non piace non ci posso fare nulla) e non le friggi rischiano di sapere di cartone, per cui ho messo nell’impasto pomodori secchi e capperi sott’aceto.
Poi le ho accompagnate con una salsina fatta con yogurt (i vegani più rigorosi possono provare con lo yogurt di soya) e menta.
Ale, che di solito è piuttosto critico ma entusiasta delle mie nuove scoperte, mi ha chiesto di rifargliene una montagna.
Esperimento riuscito!
Dopo tanti tentativi mi sento di poter condividere, senza remore, queste Polpette di Ceci con Pomodori secchi, Capperi e Yogurt alla Menta con voi!
Piaceranno a tutti!
Sono perfette per un antipasto o come secondo.
Ecco come prepararle!

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Oggi vi propongo una ricetta per un pranzo super veloce da portare in ufficio.
E’ un piatto di Cous Cous allo Zafferano con Asparagi e Lenticchie.
E’ un piatto unico, completo e bilanciato.
Le lenticchie, tra tutti i legumi, sono le mie preferite: sono digeribili e nutrienti.
Sono ricche di proteine (25% per 100 gr), carboidrati, vitamine del gruppo B, potassio, fosforo, calcio, ferro e zinco.
Possono essere mangiate sia cotte che germogliate (mantenendo intatte le loro proprietà).
Vi consiglio di introdurle nella vostra dieta settimanale e di non farle mai mancare sulla vostra tavola.
Sono dei legumi perfetti per i bambini!
Vediamo la ricetta.

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Un grande classico della tradizione culinaria italiana, la pasta con le vongole.
Uno dei piatti più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.
Tutte le volte che mi è capitato di mangiarlo fuori, le vongole nel piatto si potevano contare sulle dita di una mano e la pasta sapeva di spremuta di aglio.
Sarà che non mi piace l’aglio ma credo che, in ogni caso, l’aglio usato in abbondanza in abbinamento con il pesce voglia nascondere qualcosa: pesce non freschissimo o in poca quantità o con poco sapore perchè allevato..
A nostro avviso l’aglio può essere un prezioso alleato in cucina (non tanto per le relazioni sociali) ma va assolutamente dosato.
Insaporite l’olio con uno spicchio di aglio in camicia schiacciato e rimuovetelo subito.
Sarà più che sufficiente.
Oppure, nel caso della pasta con le vongole, potete non usarlo.
Basteranno dei gambi di prezzemolo, tanti gambi di prezzemolo.
Vi insaporiranno l’olio e non vi servirà altro che delle buone vongole o lupini italiani!
Iniziamo subito!

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Vi ho già parlato della Quinoa e dei benefici di questo alimento.
Avendo eliminato la carne dalla nostra alimentazione abbiamo implementato l’utilizzo sulla nostra tavola di legumi e pseudo-cereali.
Soprattutto perchè Ale è uno sportivo, al momento appassionato di CrossFit, e assumere proteine ed amminoacidi essenziali dopo l’allenamento è molto importante.
Ed ecco un’idea per un pranzo veloce in ufficio, magari davanti al pc, post-allenamento.
E’ un’insalata, buona e salutare e ci vuole veramente poco a prepararla.
Vediamo gli ingredienti.

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Ecco una ricetta per la cena del sabato sera.
Che sia una cena romantica o tra amici poco importa, il successo è garantito.
I primi di pesce piacciono a tutti e questo è un piatto da ristorante!
Ogni spaghetto è cremoso e sa di pesce, questo perchè Ale ha terminato la cottura risottando la pasta con del brodo di pesce e l’acqua di cottura delle cozze.
La preparazione richiede un pò di tempo e un minimo di tecnica ma vi assicuro che, se seguirete passo passo la ricetta e il video che abbiamo realizzato, otterrete un risultato fantastico.
C’è un solo problema!
Quando assaggerete questi Spaghetti allo Scoglio, non riuscirete più a mangiarli in giro.
Vi sembreranno sconditi e sapranno solo di aglio.
Saper cucinare bene il pesce è un arma a dopio taglio, ma non temete, la vostra casa sarà sempre piena di gente che vorrà mangiare quello che avete preparato per loro!
Generalmente il sabato c’è il mercato, trovate un pescivendolo e fiducia e ordinate il pesce il venerdì sera.
Se diventerete dei buoni clienti vi terrà da parte il pesce migliore.
A volte ci capita di chiedere qualcosa che c’è sul banco e il nostro ci risponde: “Quello non è per te!”.
Non ho mai indagato le ragioni ma credo si tratti di pesce allevato.
Se siete pronti, inizierei con gli ingredienti.