Author

The Visitor Cooks

Browsing

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Da quando sono diventata vegana al 95% sono sempre alla ricerca di nuove ricette buone e gustose da proporre alla mia famiglia.
Ho fatto tanti tentativi di polpette vegetali con lenticchie, piselli, con le verdure, con ceci e tofu, con gli spinaci e le patate ma, quasi sempre, per ottenere un buon risultato ho dovuto metterci un pò di formaggio (pecorino o parmigiano).
Ieri, ero particolarmente ispirata e ho deciso di provare una nuova ricetta per le polpette di ceci.
Sembrano semplici ma se non ci vuoi mettere l’aglio (se non piace non ci posso fare nulla) e non le friggi rischiano di sapere di cartone, per cui ho messo nell’impasto pomodori secchi e capperi sott’aceto.
Poi le ho accompagnate con una salsina fatta con yogurt (i vegani più rigorosi possono provare con lo yogurt di soya) e menta.
Ale, che di solito è piuttosto critico ma entusiasta delle mie nuove scoperte, mi ha chiesto di rifargliene una montagna.
Esperimento riuscito!
Dopo tanti tentativi mi sento di poter condividere, senza remore, queste Polpette di Ceci con Pomodori secchi, Capperi e Yogurt alla Menta con voi!
Piaceranno a tutti!
Sono perfette per un antipasto o come secondo.
Ecco come prepararle!

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Oggi vi propongo una ricetta per un pranzo super veloce da portare in ufficio.
E’ un piatto di Cous Cous allo Zafferano con Asparagi e Lenticchie.
E’ un piatto unico, completo e bilanciato.
Le lenticchie, tra tutti i legumi, sono le mie preferite: sono digeribili e nutrienti.
Sono ricche di proteine (25% per 100 gr), carboidrati, vitamine del gruppo B, potassio, fosforo, calcio, ferro e zinco.
Possono essere mangiate sia cotte che germogliate (mantenendo intatte le loro proprietà).
Vi consiglio di introdurle nella vostra dieta settimanale e di non farle mai mancare sulla vostra tavola.
Sono dei legumi perfetti per i bambini!
Vediamo la ricetta.

INTRODUZIONE ALLA RICETTA

Fare la spesa al mercato in questa stagione è meraviglioso! I banchi sono pieni di erbe e verdure colorate e profumate.
Appena ho visto i mazzetti di borragine non ho resistito e ho deciso che l’avrei utilizzata, come da tradizione, per il ripieno dei ravioli.
I miei ravioli sono di pasta di semola, senza uova, così è più leggera e adatta in caso di allergie o intolleranze.
Questa volta non posso dirvi che la ricetta è semplice perchè richiede tempo, pazienza, qualche accessorio da cucina e un pò di abilità!
Però seguendo il video, dopo qualche prova farete dei ravioli perfetti.
E’ molto divertenti coinvolgere i bimbi nella preparazione, Mattia (2 anni) si diverte a girare la manovella della macchina per la pasta!
Magari ci vuole più tempo ma è sicuramente un bel modo per passare un pomeriggio piovoso!
Con il video e la ricetta sarà abbastanza semplice!
Ecco gli ingredienti!